Creare condizioni di germinazione ideali con la semina

Creare condizioni di germinazione ideali con la semina

Un deposito perfetto della semente durante la siccità primaverile risulta decisivo per il raccolto

La soia si sta affermando sempre più come elemento essenziale dell'alimentazione animale ed umana. Gran parte delle regioni produttrici si trovano nel Nord- e Sud-America. Lo sviluppo varietale e l'industria di trasformazione ne rendono interessante la coltivazione per agricoltori dell'Unione europea. La richiesta di soia non modificata geneticamente può fornire una grande spinta a questa  coltura.

 

Nel giro di dieci anni la superficie coltivata a soia in Austria si è quadruplicata. In Austria la crescita della quantità di raccolto di quasi il 17% da 184.000 tonnellate nel 2018 a 215.000 tonnellate nel 2019 mostra chiaramente l'importanza della soia. Come una delle colture più importanti tra le oleaginose e le proteaginose, la soia richiede alla tecnica di semina esigenze molto elevate. In tutta la zona del Danubio le condizioni climatiche per la coltivazione sono eccezionali. Grazie alla crescente superficie coltivata, nell'Unione Europea sta crescendo ulteriormente anche la lavorazione della soia, come dimostrano ampiamente i piani di sviluppo dei principali frantoi.

 

Soprattutto durante la siccità primaverile bisogna prestare particolare attenzione ad una semina uniforme sull'orizzonte di semina umido.

Il seme di soia ha esigenze più elevate per quanto riguarda le condizioni di germinazione rispetto ad altre colture. La semina dovrebbe avvenire solo in presenza di un certo grado di riscaldamento del terreno e non prima di periodi di maltempo. Con un deposito uniforme e preciso, nonché una pressione nel letto di semina umido, si creano le condizioni ottimali per la germinazione. Grazie ad una germinazione uniforme in un letto di semina ben riscaldato, il seme presenta una buona forza antagonista ed è nettamente avvantaggiato rispetto alle erbacce.

 

Con i coltri a disco singolo o a disco doppio delle seminatrici VITASEM, AEROSEM e TERRASEM di PÖTTINGER è possibile adeguare in modo ottimale la precisione di deposito della semente alle esigenze dettate dalle condizioni di semina ed a quelle del terreno. La profondità di semina viene regolata con precisione grazie alla guida precisa tramite i rulli di pressione e la semente viene depositata nel terreno umido. Se a causa dell'aridità del terreno non è possibile formare un letto di semina friabile al punto giusto, diventa ancora più importante il deposito della semente.

 


Durante la semina primaverile in molte zone dell'Europa c'è un'estrema siccità

 

Per quanto riguarda la tecnica di semina, la semina convenzionale presenta molteplici vantaggi rispetto alla semina singola: gli aspetti agronomici come una rapida maturazione, una migliore distribuzione degli spazi, una veloce copertura del terreno (diminuzione del pericolo di erosione causata dal vento o dall'acqua) vanno considerati positivamente almeno quanto quelli economici. Al motto "Ieri orzo primaverile, oggi soia e domani erba", è possibile eseguire la coltivazione con tutti i modelli di seminatrici PÖTTINGER.
La semente viene convogliata in modo delicato dal contenitore della semente al solco di semina sia con le macchine meccaniche che con quelle pneumatiche, e non influenza minimamente la capacità di germinazione.

 


Coltro DUAL DISC a disco doppio

Regolazione centralizzata della pressione dei coltri fino a 50 kg